Only Italia incontra la delegazione di Yiwu. Grandi occasioni per il brand italiano cultura alla Cultural Products Trade Fair

Una nuovo incontro con la Cina, per dare slancio alla  cultura italiana e alle sue maestranze nel Paese della Grande Muraglia. Il prossimo aprile Only Italia parteciperà  alla Cultural Products Trade Fair,   importantissima piattaforma orientale per il commercio del brand Cultura. E lo farà portando fra i padiglioni del grande evento fieristico suoi partner italiani specializzati in restauro, settore che nel Paese del Rinascimento raggiunge picchi di eccellenza e che anche in Cina, nazione dal grande patrimonio artistico e sempre più aperta al turismo, registra una crescente domanda.

La decisione è stata ufficializzata durante l’incontro che la Presidente di Only Italia, Irene Pivetti, ha avuto nella sede di Only Italia di Roma con la delegazione arrivata dalla città di Yiwu, e composta dalla vicesindaco cittadino, la dottoressa Wangying; dal direttore del giornale commerciale di Yiwu, il dottor Wucuijian; dal direttore della televisione di Yiwu, il dottor Fangwenrong; dal dottor Ying Zhizhong, del comitato del Partito Comunista Cinese e dalla dottoressa Rao Qinyan, vicedirettore dell’ufficio cinese overseas. Oltre all’evento fieristico di aprile, durante il confronto sono stati numerosi i punti toccati e i progetti di partnership commerciale che Only Italia ha intavolato coi partner cinesi.

Yiwu è una città della Cina orientale, abitata da un milione e 200 mila persone, che ospita il più grande mercato del mondo di generi di consumo all’ingrosso, con un’area commerciale di 5,5 milioni di metri quadrati e 1 milione e 800 mila tipi di articoli commerciali. In questo contesto, dal 2006 in città si tiene la China Yiwu Cultural Products Trade Fair, che lo scorso anno ha registrato un giro di affari di 5.067 miliardi di yuan, e fra questi 3.265 generati dal commercio con l’estero. La fiera è stata raggiunta da 103 mila visitatori.

U281P5035T5D156171F27DT20150727131945